24 agosto 2020 – La chiave per la santità è di offrirmi ogni cosa come un dono di sacrificio

"Il perdono non può consumare un cuore che non ama. L'amore è il fondamento di ogni virtù, specialmente del perdono. Il perdono richiede un certo morire a sé stessi"
Ancora una volta, vedo una Grande Fiamma che ho conosciuto essere il Cuore di Dio Padre. Egli dice:

Dio Padre“Nessuno passa attraverso questa vita sulla terra senza qualche tipo di lesione – fisica o emotiva. La chiave per la santità è di offrirmi ogni cosa come un dono di sacrificio che possa salvare le anime e trasformare i cuori. Non potete fare ciò con successo senza prima perdonare. Le anime devono perdonare Me e non biasimarMi per il modo in cui la Mia Divina Volontà attua nella loro vita. Hanno bisogno di perdonare tutti gli altri che esse sentono di avere fatto loro del male. Molto spesso questi mali sono in realtà incomprensioni che potrebbero essere risolte attraverso dialoghi umili.

“Il perdono non può consumare un cuore che non ama. L’amore è il fondamento di ogni virtù, specialmente del perdono. Il perdono richiede un certo morire a sé stessi –ad una resa dell’orgoglio. Molti problemi del mondo potrebbero essere risolti se i cuori, attraverso il Santo Amore, potessero accettare il perdono e ricominciare di nuovo.”

Leggi 1 Corinzi 13:4-7,13 – La carità è paziente, è benigna la carità; non è invidiosa la carità, non si vanta, non si gonfia, non manca di rispetto, non cerca il suo interesse, non si adira, non tiene conto del male ricevuto, non gode dell’ingiustizia, ma si compiace della verità. Tutto copre, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta. […] Queste dunque le tre cose che rimangono: la fede, la speranza e la carità; ma di tutte più grande è la carità!
 

 

 
 

 

 
  • Ero all’Adorazione in una chiesa del vicinato e la Madonna improvvisamente era al fianco dell’Ostensorio – Non volgeva mai le spalle a Gesù nel Santissimo Sacramento. Aveva un rosario dai grossi grani tra le mani e pensai: Sono l’unica a vederla?
  • Giunge Gesù… trae un diamante dalla ferita al suo fianco e dice… “Figlia, questo gioiello che è ricoperto dal Sangue e l’Acqua del vostro Gesù, nato Incarnato, è questa Missione stessa. Anche se molti possono sfidarla, competere con essa e non crederci, Io la sostengo attraverso il Potere e la Protezione del Mio Sangue Prezioso”. ...
  • San Teresa di Lisieux, San Pio da Pietrelcina e San Michele Arcangelo sono i Santi Patroni del Ministero del Santo Amore  (Holy Love Ministries)